il meglio di....

il meglio di....
Visualizzazione post con etichetta Roma. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Roma. Mostra tutti i post

martedì 14 gennaio 2014

Roma di notte, meravigliosa!











martedì 7 gennaio 2014

"Proibito gettare immondezze" Scripta manent! Bellissimo e ancora attuale



Passeggiando per le vie del centro storico di Roma si possono notare queste antiche insegne



Per ordine di Monsig. Illmo Presidente delle strade si proibisce espressamente a tutte e singole persone di qualsivoglia grado che non ardischino di gettare o far gettare immondezze sotto qualunque pretesto quanto in questo luogo quanto nel circuito di tutto il palazzo ma si debba gettare l'immondezza nel cantone incontro alla fontanella sotto pena di scudi dieci et altre pene contenuti nelli bandi ed a tenore dell'editto pubblicato qui affisso li V aprile MDCCXXXXVI






"Mons. Presidente delle strade proibisce a qualunque persona di gettare immondezze e di farvi il mondezzaro in questo sito...."







Passano gli anni, passano i secoli ma coloro che gettano rifiuti per le vie delle città ci saranno sempre, in qualsiasi tempo e luogo.














sabato 4 gennaio 2014

La Festa dell'Epifania tra Sacro e Profano




Nella notte tra il 5 e il 6 gennaio i tre Re Magi,Gaspare, Melchiorre e Baldassarre, guidati dalla stella cometa, si misero in viaggio verso la grotta di Gesù Bambino per adorarlo e portargli tre doni: oro, incenso e mirra. La Chiesa Cattolica festeggia questo evento il 6 gennaio, Festività della Epifania.
Befana moderna





        La leggenda narra che i tre Re Magi mentre percorrevano la strada chiesero indicazioni ad una vecchietta  e la invitarono ad unirsi a loro. 
          La vecchietta non seppe rispondere e si rifiutò di accompagnarli; dopo qualche minuto,  si rese conto dell'importanza dell'evento e dell'incontro con i Re Magi e tentò di raggiungerli, ma non ci riuscì.
 
        Da quel momento ogni anno nella notte tra il 5 e il 6 gennaio la vecchietta esce per portare doni a tutti i bambini nella speranza di incontrare Gesù Bambino.


    Amici cari, anche la leggenda della Befana insegna che dobbiamo prestare attenzione alle opportunità che la vita ci offre e non lasciarcele sfuggire.



Buona Festa dell'Epifania a tutti e......

...... Buon giro notturno a tutte le mie amiche, care e belle Befanone - magari ci incontriamo- con l'augurio che sappiate cogliere presto tutte le belle opportunità che la vita vi (ci) riserva.

Baci

venerdì 3 gennaio 2014

Natale in Piazza San Pietro




Il Presepe allestito quest'anno in Piazza San Pietro è stato realizzato da una bottega artigianale di Napoli, mentre l'Albero di Natale, alto 25 metri, è stato donato alla Santa Sede dal Comune di Waldmunchen (Baviera). La natività è circondata da sedici pastori vestiti con abiti tipici del settecento napoletano.
























lunedì 16 dicembre 2013

Christmas 2013: Straordinaria illuminazione nel centro di Roma




In un periodo di crisi come quello attuale, le luci che quest'anno rallegrano le vie del centro ci regalano un momento di serenità e spensieratezza.

 Via del Corso è spettacolare! 
Da Piazza Venezia a Piazza del Popolo, per circa  1,6 Chilometri, si può ammirare un fantastico fascio di luci colorate

via del corso






E guardate anche il Tridente: Via dei Condotti, via Frattina e via Borgognona





Palazzo Fendi quest'anno è stato rivestito con un look spiritoso e colorato, con tanti Babbo Natale che guardano e salutano i passanti
  

ma anche i negozi più piccoli ci hanno donato una emozione, incantandoci con i loro addobbi luminosi




Questa però è solo una piccola parte di ciò che può vedersi per le vie di Roma, e in particolare nel centro storico. 

Vi mostriamo altre tre foto ma vi  consigliamo di farvi una passeggiata per vivere personalmente l'emozione e l'atmosfera del Natale che quest'anno Roma regala.

Albero Piazza Venezia

Galleria Alberto Sordi

Via Veneto
Baci e Auguri

mercoledì 2 ottobre 2013

Atmosfera parigina nel centro di Roma: la pasticceria Ladurèe

Cari amici,

 Questa mattina mi trovavo per lavoro al centro di Roma e  mi sono concessa un delizioso peccato di gola in un ambiente chic.



I Macaroons della Ladurèe hanno ormai invaso la capitale.

La famosa maison Francese ha diffuso anche a Roma questi  deliziosi e colorati dolcetti.





La boutique di via Borgognona, con il suo enorme lampadario di cristallo,  attira turisti e romani regalando    un piacevole break, di lavoro o turistico, in un ambiente raffinato

















 Guardate che esplosione di colori e di bontà.

Una vera delizia per il palato ma anche per la vista. Non è vero?


video

Forse un po' meno per la linea, ma concederci ogni tanto un piccolo peccato di gola rasserena lo spirito e costituisce un ottimo rimedio contro lo stress fisico, mentale e psicologico.

video


Se vi capita di passare per Roma non perdete l'occasione di gustare un delicato dolcetto  in questo incantevole ambiente parigino.


Baci


domenica 15 settembre 2013

"LA CITTA' DELL'ACQUA A ROMA"


video

Oggi voglio parlarvi della Città dell'Acqua scoperta per caso durante una   passeggiata romana.
Spesso mi trovo a passare da Fontana di Trevi ed è sempre una grande emozione poter ammirare una delle tante bellezze di Roma.
Inoltrandomi alle spalle di Fontana di Trevi in  uno dei  vicoli che la costeggiano mi colpisce un'insegna: Area Archeologica "La Città dell'Acqua"(Vicus Caprarius) Vicolo del Puttarello 25.
La curiosità fa si che io mi addentri nel vicolo e, con grande sorpresa,  compare davanti a me  l'entrata del Cinema Trevi: Cineteca Nazionale sala Alberto Sordi Area Archeologica. All'entrata della città dell'Acqua trovo due ragazzi che mi danno alcune spiegazioni sulla scoperta di questa città sotterranea avvenuta tra il 1999 ed il 2001durante i lavori di realizzazione di una sala cinematografica, la "Sala Trevi" intitolata ad Alberto Sordi.
Ho potuto constatare che gli scavi effettuati, ad oltre nove metri di profondità, hanno portato alla luce un'area di circa 350 mq. E' possibile ammirare un complesso edilizio di età imperiale composto da un caseggiato articolato in più unità indipendenti e circondato da mura imponenti ed uno degli acquedotti romani più antichi di Roma che, quasi sicuramente, era uno dei serbatoi di distribuzione del c.d. "Acquedotto Vergine", l'unico   rimasto in uso e che ancora oggi alimenta la Fontana di Trevi, la Barcaccia e la Fontana dei 4 fiumi! Nel fondo dello scavo ho notato  una falda dalla quale sgorga l'acqua, che filtra attraverso le antiche murature.
Il posto è suggestivo e pieno di ritrovamenti archeologici. I  reperti esposti nella sezione centrale dell’antiquarium  offrono dati di grande interesse sull’apparato decorativo della domus.
Accanto ad elementi risalenti al periodo di costruzione della residenza signorile (un  mosaico posto sulla pavimentazione, un capitello, una lastra di pluteo e tantissime  monete risalenti al IV -V secolo d.c.) spiccano
materiali più antichi reimpiegati nella domus: una statua muliebre ed    una lastra    con iscrizione (entrambe di provenienza sepolcrale) e tantissime anfore in buono stato di  conservazione.
Una passeggiata che consiglio a tutti i miei lettori e che non deluderà le aspettative.
Saluti.
                                                           Jonatanb








roma

giovedì 9 maggio 2013

Eventi dalla capitale: alimentazione e benessere

Carissimi amici e carissime amiche

Vi piacerebbe trascorrere  una serata in piacevole compagnia, gustando ottime e prelibate pietanze senza generare danni alla vostra linea?

orgasmo ai tre cioccolati
Non sto scherzando, è vero!

Benissimo!

Se lo desiderate non dovete perdervi  gli eventi organizzati dalla nostra amica IMMA.

Alle sue cene, alle quali partecipano anche illustri personaggi dello spettacolo, l'appetitoso buffet, offre piatti accuratamente preparati  secondo rigorose regole di una corretta nutrizione.

Imma Libertino infatti, dopo aver conseguito la laurea in lettere moderne con approfondimento della antropologia culturale ha perfezionato la propria preparazione interessandosi soprattutto del benessere psico-fisico delle persone.

Imma ha compreso l'importanza che una corretta alimentazione ha non solo per il nostro aspetto estetico ma anche per la nostra salute fisica. Pertanto ha voluto approfondire i benefici che gli elementi presenti in natura possono apportare all'organismo umano. Ha quindi perfezionato, diplomandosi e ottenendo notevoli successi,  le proprie conoscenze nel campo della Fitoterapia e della floriterapia, per arrivare a realizzare gustosissimi piatti della CUCINA EUBIOTICA  www.salusxnaturam.it .
La cucina eubiotica prevede la presenza, in ogni pasto, di una quota di carboidrati a basso indice glicemico, di una quota proteica, di una quota lipidica (costituita da grassi benefici) senza esclusione del giusto apporto di vitamine e  sali minerali. Il giusto equilibrio di questi elementi consente all'organismo di mantenere un perfetto stato di salute fisico e mentale.

In occasione del Natale 2012 Imma Libertino ha pubblicato un libro " Un Natale buono da mangiare" donando il ricavato della vendita alla associazione Peter Pan -Onlus.
Nel libro Imma ci rivela alcuni segreti dei suoi piatti. Non tutti però! Ahimè, non sono riuscita a trovare la ricetta della gustosissima torta riprodotta nella foto.In alternativa, rubo dal libro e ve la regalo la ricetta del 
                                                           "Tiramisù Gusto e Salute".

Gli ingredienti per il  Pan di Spagna sono: 5 uova, 200 gr.di fruttosio; 300 gr di farina di riso; una bustina di lievito per dolci; un pizzico di bicarbonato di sodio; una bustina di vanillina.
E' sufficiente un solo strato di Pan di Spagna, il rimanente potrà essere consumato per la prima colazione.

Preparate 300 gr di crema alla vaniglia con 500ml di latte ad alta digeribilità; 2 uova intere; 3 tuorli; 3 cucchiai di fruttosio; 2 cucchiai di amido di mais; una bacca di vaniglia o una bustina di vanillina

Altri ingredienti sono: 200 gr. di ricotta magra; 200 gr di mascarpone; 4 cucchiai e mezzo di fruttosio; 2 cucchiai di marsala o vinsanto; 250 ml di latte parzialmente scremato ad alta digeribilità; 250 ml di caffè; cacao amaro e mandorle tostate a lamelle.

Preparazione:
 Sbattete la ricotta ed il mascarpone con tre cucchiai di fruttosio, il marsala e poi unite la crema freddissima lavorando lentamente con un cucchiaio fino ad ottenere un composto omogeneo. Ponete il pandispagna (precedentemente preparato con gli ingredienti sopra riportati) in una teglia in vetro o ceramica da presentare in tavola, bagnatelo con il cappuccino freddo ottenuto dalla miscela di latte, caffè e 1 cucchiaio di fruttosio. Ponete sul dolce la crema, mettete subito in frigo chiuso da pellicola.  Prima di servire  spolverizzate di caco amaro miscelato a mezzo cucchiaio di fruttosio e mandorle tostate a lamelle.

Ecco ora alcuni accorgimenti da poter  utillizzare  a seconda delle nostre, purtroppo, partcolari esigenze alimentari.
 I Celiaci  possono usare per il Pan di Spagna farina di riso senza glutine mentre coloro che  sono costretti a controllare  i valori della glicemia  (ad es. diabetici) o chi è in sovrappeso  possono sostituire  una parte di fruttosio con la stevia. Inoltre i 3 cucchiai di fruttosio utili a dolcificare la ricotta e il mascarpone diverranno due con l'integrazione di mezzo cucchiaio di Stevia. Infine, sempre per chi deve controllare la glicemia, sarebbe importante realizzare il Pan di Spagna con  farina di frumento integrale.

Grazie a tutti per averci letto e, se avete  dubbi, domande, consigli suggerimenti, scriveteci pure.

Con affetto vi saluto e vi aspetto al prossimo evento - cena di Imma per assaggiare insieme le sue ricette salva linea (anzi salva salute).


Baci